Entra in negozio

Sviluppo Prodotti, ossia design fatto insieme ai produttori

E’ importante sottolineare che, un pò dappertutto, gli articoli del catalogo RAM sono frutto di questo lavoro di design (detto in Italia “sviluppo prodotti”) fatto insieme ai produttori, perlopiù sul posto ma ormai spesso anche via mail, a partire dalle materie disponibili e dalle varie tradizioni.

La maggior parte de lavoro viene svolto durante le visite nei luoghi di produzione in Asia, ovviamente. Esso consiste in suggerimenti, modifiche, adattamenti, realizzazione di campionature, successivo affinamento del prodotto, e infine scelta dei pezzi che realizzano la miglior combinazione qualitativa tra pregio delle forme e dei colori e ragionevolezza del prezzo (in massima parte non lavoriamo per delle boutique, ma per delle Botteghe del Mondo, per le quali il prezzo è variabile assai delicata).

Ci sono importatori che visitano le showroom del sud del mondo e comprano qualsiasi cosa si trovi sugli scaffali – ciò conduce a migliaia di referenze, dalla vita breve. RAM sceglie la via opposta, realizzando col produttore solo linee-prodotto mirate. E questo tipo di provenienza caratterizza  grosso modo l’80% delle nostre merci.

Facciamo l’esempio dei monili in argento: la gioielleria thailandese (fatta da una comunità di persone attorno a Surin, nel nordest e dai Karen, nel nord) è frutto di un’attenta selezione, ma molta campionatura è stata offerta da RAM; lo stesso per quella nepalese, realizzata da artigiani a Kathmandu e Patan; per quella di Sri Lanka, frutto dello sforzo di una piccola azienda orafa vicino Ikkaduwa; per quella di Bali, proveniente da varie unità in diversi luoghi dell’isola (anche se nel 2007 abbiamo lavorato solo con un fornitore solo). Nel 2006 abbiamo presentato anche i prodotti di un artigiano italiano, ottenuti con il solito processo negoziale reciproco che per noi è l’unico modo, al di là dei principi altisonanti, per declinare davvero nella pratica operazioni di commercio equo e solidale.

Riassumendo: RAM fornisce il design, suggerisce le forme e i colori affinché il prodotto finale possa essere vendibile sul nostro mercato. Assieme al produttore si discute quale materiale, tra quelli disponibili localmente, può essere utilizzato per la produzione e quali migliorie apportare per arrivare ad un articolo funzionale, accattivante e sostenibile economicamente sul nostro mercato.

Il processo può essere lungo. Di solito esistono almeno tre fasi. Nella prima si esplora la versatilità della risorsa e degli artigiani: RAM porta nuovi campioni e fruga nei laboratori del produttore; le forme che compaiono nella ceramica vietnamita sono quelle scelte (sopravvissute) alla selezione tra decine e decine di tazze, tazzine, teiere e zuccheriere, e lo stesso accade per le combinazioni di colore. Nel secondo passaggio, che va da una settimana a due mesi dopo, sono pronti i primi campioni, e si suggeriscono delle modifiche. Nel terzo passaggio arriva l’ordine RAM e si produce. Com’è ovvio, si tratta di un investimento oneroso, di mezzo vi sono centinaia di ore di ideazione, viaggi, schizzi, mails, vi sono campioni che viaggiano con la DHL o con amici viaggiatori (o con chi in RAM lavora) per 10.000 km. Un sacco di lavoro.

Ma l’ordine arriva, e per il produttore è quel che conta (spesso hanno visto designers in stage presso di loro e tanta campionatura prodotta, che poi non viene seguita dall’ordine), e per noi è l’unico modo per distinguerci e vivere in un mercato assai competitivo e difficile.

RAM vincola questo investimento ad una fornitura in esclusiva per lei – esclusiva che riguarda sia le forme che i colori. L’esclusiva si applica soltanto a quanto sia frutto di design originale comune, non si applica a prodotti che già esistessero nel catalogo del produttore. L’esclusiva, ancora, è ragionevole richiesta se a termine (parliamo di tre anni in genere) e se agganciata a ragionevoli commesse d’ordine (che auspicabilmente vengono ripetute): non vincoliamo nessuno facendogli un ordine da 500 euro: si parla di miglia, spesso decine di migliaia di euro, ma che per RAM sia fondamentale questa protezione dell’investimento fatto viene messo in chiaro da subito. Infine, tale esclusiva è stata intesa al mercato del commercio equo italiano (fino a un paio d’anni fa), mentre oggi si parla di mercato europeo.